Il Sentiero della Libertà nella Valle dell´Orfento

09-02-2020 11:24 -

Escursione premiata con l'Oscar all'Ecoturismo 2020 da Legambiente per "Fà la cosa giusta"

Da il diario John Evelyn Broad. Le storie della silenziosa resistenza dei caramanichesi all´occupazione nazista

ll libro del caporalmaggiore neozelandese John Evelyn Broad, pubblicato nel 1945 ma solo ora tradotto in italiano, aggiunge un´altra straordinaria testimonianza alla memorialistica dei prigionieri alleati fuggiti dai campi di detenzione in Abruzzo dopo l´8 settembre 1943. Nato da otto diari compilati quasi giornalmente, è il racconto della sofferta sopravvivenza di tre fuggitivi nelle grotte, nei fienili e nelle masserie della Valle dell´Orfento e di Caramanico, dove furono nascosti e sostenuti per sette mesi dai contadini e dallo stesso podestà fino al ricongiungimento con le proprie truppe.
Bellissima escursione rievocativa ad anello nella Valle dell´Orfento, con narrazioni e letture tratte dal diaro e visita alle grotte utilizzate come rifugio e nascondiglio dai soldati neozelandesi. Ripercorreremo insieme luoghi, grotte, buchi e fienili dove essi si rifugiarono, di recente indicati con dei pennelli informativi dal Parco Nazionale della Majella.
Attività in collaborazione con Majambiente.

Racconti, letture e canti a cura di Francesca Camilla D'Amico
Titolo del diario: "Povera gente, poveri noi" John Evelyn Broad, d'Abruzzo editore.